Un Giovedì di Letture

Lascia un commento

16 gennaio 2017 di Ile3nia

Giovedì scorso, 12 Gennaio, ho partecipato a un evento di “letture a microfono aperto” organizzato dalla rivista letteraria “A Few Words”.

Chiunque poteva iscriversi alla “Reader’s Night” e leggere dalle ore 21:30 fino alle 24:00 un proprio racconto o un brano tratto da un romanzo preferito.

Avevo già notato l’evento curiosando su Facebook, ma non lo avevo considerato per la mia poca attitudine a stare in pubblico. Detto da una che fa teatro, è il colmo, direi… però è così, mi agito e balbetto o sbaglio a parlare. Che mi conoscerò…

Comunque, fatto sta che mia sorella mi posta sulla mia bacheca di Facebook il link dell’evento e visto che ero a pranzo dai miei, per tutto il tempo mi “minaccia”, ops, cerca di convincermi a presentarmi alla serata.

Mi spiazza con il suo “Comincia a farti conoscere” che vale più di mille parole e con un nodo alla gola, invio un’email per iscrivermi. E questa è fatta…
Ora devo decidere quale racconto da portare… e inizia il toto-racconto in famiglia.

Mio padre mi propone il suo preferito “Una giornata al parco” che lo aveva scosso a suo tempo e viene votato all’unanimità.
Una volta tornata a casa lo riprendo in mano e cerco di riadattarlo in modo che possa recitarlo, per smascherare il mio nervosismo. Lo leggo e rileggo. Lo riscrivo e provo a dargli un po’ di enfasi.

Aperitivo/cena con marito e sorella, poi di corsa verso il locale. È molto particolare, luci soffuse, arredamento vintage che mi fa impazzire. Dalle foto potete vedere i divani, i tavolini… il bagno intasato… no, quello no…e va beh… può succedere.
Approfitto del bicchiere di vino bianco per sciogliermi un po’, visto che l’organizzatore mi comunica che sarò la prima a leggere… invece, dalle 21:30 che toccava a me, ha fatto passare avanti gli autori già conosciuti e io, sconosciuta autrice, sono stata presentata al grande pubblico alle ore 24:00… ma finalmente mi sono fatta conoscere!

Ero emozionata sì, ma a furia di aspettare, la tensione è passata e avevo solo voglia di prendere quel microfono e leggere il mio racconto.
E quando è stato il mio turno, ho letto davanti a quel pubblico senza problemi e mi sono concessa volentieri alla mini intervista a fine lettura.
Due domande, una sull’origine della mia passione per le streghe, fantasmi e zombie e poi un titolo di un libro sul tema fantastico.
E zac. Ho colto l’occasione al volo e mi sono fatta pubblicità menzionando il mio libro: “Anime Sospese” che per il momento si trova solo su Amazon (esattamente qui), almeno fino a quando non avrò capito come si pubblica nelle altre piattaforme… questa mia ultima frase non l’ho detta, ma è una confidenza che faccio qui 🙂

In teoria il resoconto della serata dovrebbe essere pubblicato sulla pagina Facebook e sarà scritto ogni libro consigliato da chi ha letto… Indi per cui…

Nonostante l’ora è stata una bella esperienza e la consiglio per chi come me vuole farsi conoscere e raccontare qualcosa di suo, chi ha voglia di consigliare i propri romanzi preferiti, o chi vuole semplicemente ascoltare…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Translate

Copyright © 2015 - 2017 Tutti i diritti riservati Sogno nel mezzo di un racconto by Ile3nia
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: