Metti una sera in radio…

Lascia un commento

12 aprile 2017 di Ile3nia

Ieri sera 10 Aprile ho vissuto un’esperienza emozionante, unica nel suo genere.
Sono stata in radio! Non ne ho mai vista una, non avevo nemmeno idea di come fosse fatta…
insomma, ero più emozionata dall’idea di vedere una postazione On air che di parlare davanti a un microfono. A questo ci ho pensato una volta lì, che mi sono resa conto che avrei dovuto parlare per 1 ora e 1/2…

Ma procediamo con ordine.
Ore 20:40 io e Alessandro siamo di corsa, come sempre, ma sappiamo stupire con effetti speciali, perché arriviamo addirittura in anticipo all’appuntamento con Silvia Cambi.
Silvia è la speaker e la perfetta padrona di casa della rubrica “Il salotto buono della Cambi” trasmessa su Radio Canale 7.

Non conoscevo Silvia, ma ho avuto la sensazione di conoscerla da sempre.
È bella, simpatica e ti mette subito a tuo agio.
Ci eravamo sentite tramite messenger di facebook per metterci d’accordo per la serata dedicata al mio libro “Anime Sospese”.
Il giorno prima le avevo inviato una lista di 13 canzoni che parlassero di me e del libro da ascoltare durante la trasmissione.
E questi sono i brani che ho scelto, anche se sono stati scelti solo una parte:

Robin Thicke/T.I./Pharrel Williams “Blurred lines”
The Moody Blues “Nights in white satin”
Myles Cyrus “4×4”
Jack Savoretti “Not worthy”
Madonna “Give it 2 me”
La la land “Another day of sun”
Salt-n-pepper “Shoop”
Taylor Swift “Shake it off”
Bjork “It’s oh so quiet”
Ed Sheeran “Shape of you”
Bruno Mars “Locked out of heaven”
One Republic “Love run out”
Just Timberlake “Can’t stop the feeling”

Le prime due parlano del libro, nel senso che la canzone di Robin Thicke/T.I./Pharrel Williams “Blurred lines” è quella che immagino nella scena iniziale quando la protagonista accende la radio e la hit del momento l’accompagna nel vestirsi, fino all’arrivo in ufficio.
Invece “Nights in white satin” dei The Moody Blues l’ho ascoltata spesso mentre stavo scrivendo… la prima volta l’avevo sentita nel film di “Dark Shadow” con Jhonny Depp, e precisamente nella scena in cui una giovane ragazza giunge in un paesino sperduto alla ricerca dell’antico amore… Ho sentito amore e passione in questa canzone e volevo che “Anime sospese” trasmettesse le stesse emozioni, esattamente come quella scena del film e con quella canzone…

Insomma, siamo partiti alla grande, e mio marito si immedesima subito nella parte, facendo uscire il relatore che è in lui presentando il libro al pubblico radiofonico.

Una presentazione a tutti gli effetti, con tanto di domande e curiosità su di me, sui miei racconti, su questo blog… sui miei prossimi appuntamenti.
CHE vi ricordo saranno alla Fiera del Libro di Milano (19->23 Aprile) e Fiera del Libro di Torino (18->22 Maggio) e sorprese delle sorprese Presentazione a Catania il 13 Maggio.
Di quest’ultima parlerò prestissimo nel prossimo post…

Così, un’ora e mezza passa veloce, tra chiacchiere di vecchi amici, di musica in sottofondo… non sarei mai venuta via. Abbiamo riso tantissimo. Mi sono sentita tranquilla, sciolta nel parlare nonostante la mia timidezza. E non vedo l’ora di ritornarci. Ma questa è un’altra storia.

Ile3nia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Translate

Copyright © 2015 - 2017 Tutti i diritti riservati Sogno nel mezzo di un racconto by Ile3nia
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: